Per ogni tipo di parete c'è la carta da parati giusta !!!

 

La storia ...

Fin dalla preistoria l'uomo ha ritenuto importante abbellire l'interno della propria abitazione. Il rifiuto per le superfici troppo 'vuote' e disadorne è connaturato all'uomo.

In tutte le civiltà le classi nobiliari decoravano le pareti della propria casa, in modi diversi: tendaggi, affreschi, rivestimenti di legno, stucco o cuoio.

Nel corso del medioevo gli Arabi portarono in Europa gli arazzi, tappeti da parete che arredarono tutte le corti europee. L'arazzo è in un certo senso il più diretto antenato della carta da parati.

La carta è invece un invenzione cinese: carta, seta e spezie erano le merci esportate dalla Cina lungo le vie carovaniere nei secoli medioevali. 

E’ invece in occidente che nasce l’idea di dipingere pannelli di carta per l’arredamento d’interni. 

Fino alla diffusione delle macchine industriali, tessuti e carta venivano decorati a mano, o stampati per mezzo di rulli artigianali di pregevole manifattura, ma di scarsa praticità. 

Anche la carta da parati, come l’abbigliamento, segue le mode artistiche e culturali del suo secolo. 

Oggi lo sviluppo tecnico permette di scegliere all’ interno di una vastissima gamma di design e collezioni, rendendo possibile arredare ogni ambiente nel modo più piacevole, dandogli il giusto grado di luminosità e colore.